La Casertana oggi pomeriggio ha battuto 12-0 la Berretti nell'amichevole di metà settimana." /> La Casertana oggi pomeriggio ha battuto 12-0 la Berretti nell'amichevole di metà settimana." />

Archivio mensile settembre 2015

Digeneralmanager

Casertana, attacco scatenato contro la Berretti

Marco Mancosu tornato disponibile dopo l'infortunio

Marco Mancosu tornato disponibile dopo l’infortunio

Dodici gol alla Berretti per la Casertana che si sta preparando per la sfida di sabato contro la Juve Stabia. Gragnaniello a riposo precauzionale a causa di una borsite. In campo solo gli ultimi venti minuti Riccardo Idda che però sembra recuperato per il derby. Nel primo tempo tripletta di Mancosu, poi Agyei, Murolo, Negro e De Angelis. Nella ripresa doppiette di De Filippo, Ciotola e Pezzella. Questo l’undici sceso in campo: Maiellaro in porta, Rainone, D’Alterio, Murolo in difesa. Mangiacasale e Tito esterni di centrocampo, Agyei, Capodaglio, Mancosu centrali. De Angelis e Negro in attacco. Dunque si profila un cambio in attacco con l’inserimento di Negro in tandem con De Angelis e il ritorno di Mancosu dopo due settimane di stop forzato. Domani ancora al Terra di Lavoro con inizio alle 14.30.

Digeneralmanager

Coppa Italia, finisce in parità il match tra Hermes Casagiove e Sessana

hermes30La Pasta Reggia Hermes Casagiove pareggia contro la Sessana. Nell’andata dei sedicesimi di finale di Coppa Italia Eccellenza & Promozione, i giallorossi del presidente Michele Corsale conquistano un risultato positivo, considerando che si tratta del primo round dell’accoppiamento tra le vincenti del girone 1 e del girone 2. Al “Comunale” di Curti termina 0-0 ed ora le due squadre si rivedranno tra due settimane al “Comunale” di Vitulazio per decidere chi conquisterà il passaggio del turno.

PRIMO TEMPO. Formazioni rimaneggiate per entrambe le squadre. Tanti big lasciati in panchina dai due allenatori Domenico Santonastaso e Riccardo Ricciardi, mentre sono in campo tanti ragazzi che hanno a disposizione un’importante novità per mettersi in mostra nel match infrasettimanale. La partita ci mette qualche minuto per decollare. Le due squadre si fronteggiano, con l’intento di passare il turno, e si danno d fare. E’ la Sessana che si rende più pericolosa, sfruttando il fatto che i padroni di casa si presentano all’appuntamento con cinque under. La prima conclusione arriva al 15’. Signorelli conclude dal limite ma non inquadra lo specchio della porta. I locali provano ad imbastire la manovra, ma a provarci è il sessano Fava che strozza troppo il suo sinistro e fallisce da buona posizione. Sarà colpa delle forte raffiche di vento, per l’intera prima frazione non si assiste ad un grande spettacolo. Così si torna negli spogliatoi con il goal annullato a Signorelli per fuorigioco (39’).

SECONDO TEMPO. La ripresa si apre con il secondo goal annullato di giornata, questa volta a Caterino (47’). L’Hermes replica con la conclusione da fuori di Laezza che viene bloccata centralmente da Ciontoli (53’). Dopo qualche attimo di stand-by, gli ospiti accelerano. Fava crossa centralmente per Signorelli che schiaccia di testa: Di Bernardo si salva con un gran riflesso (57’). Ancora il pipelet locale blocca il tiro dal limite di Bosco (63’). Ci prova anche Signorelli ma Di Bernardo è super nello smanacciare in angolo (65’). Ricciardi butta nella mischia anche Grezio e Fava Passaro, ma la retroguardia locale non cede. Con gli aurunci proiettati in avanti, l’Hermes si rende pericolosa in contropiede. Izzo serve Mazza la cui conclusione viene murata in corner da Parente (81’).   All’87’ occasionissima per la Sessana. La spizzata di Grezio penetra nella difesa locale e mettere Dino Fava Passaro a tu per tu con Di Bernardo. Quest’ultimo esce e l’ex Serie A prova a beffarlo con un pallonetto. Mentre tutti attendono il goal, la palla termina clamorosamente fuori dai pali. Scampato il pericolo, i giallorossi si divorano il goal partita al 92’. Sul calcio d’angolo di Izzo, Laezza colpisce la traversa ed a rimorchio arriva Campana che colpisce di testa a botta sicura, ma Ciontoli para. Finisce così col punteggio di 0-0.

Tabellino: PASTA REGGIA HERMES CASAGIOVE-SESSANA = 0-0 (parziali: 0-0; 0-0)

PASTA REGGIA HERMES CASAGIOVE: Di Bernardo, D’Alterio, Sparaco, Campana, Gargiulo, Laezza, Carozza (47’ Minauda), Leone Michele I (60’ Izzo), Di Fiore, Ostrifate (75’ Buonanno), Mazza. In panchina: Merola, Muollo, Caruso, Cutolo. Allenatore: Domenico Santonastaso

SESSANA: Ciontoli, Pisaniello, Iannitti, Zamparelli, Parente, Bosco, Fava (66’ Grezio), Di Lanna, Caterino (75’ Fava Passaro), Signorelli, Acampora. In panchina: Borrelli, Franco, Grimaldi, Mignogna, Improta. Allenatore: Riccardo Ricciardi

ARBITRO: Oscar Ozzella della sezione di Benevento (Vincenzo Gallinaro e Sergio Iazzetta di Frattamaggiore)

NOTE: Ammoniti: Leone Michele I, Mazza (P); Signorelli (S). Angoli: 4-8. Fuorigioco: 4-9. Recupero: 1 nel primo tempo; 4 nel secondo tempo. Spettatori: 100 circa

Digeneralmanager

L’amichevole tra Volalto e Montella: finisce 3-0 per le casertane

volalto30E’ finita 3-0 l’amichevole tra Volalto e Montella. Un ottimo test infrasettimanale che è servito a coach Gagliardi per verificare i progressi della sua squadra.Montella si è rivelata formazione di buona caratura che certamente saprà farsi rispettare nella cadetteria. Per le volatine ancora passi avanti importanti sia in difesa che in attacco. Progressi che la cultura del lavoro unita all’entusiasmo di questi giorni, potranno rendere ancora più corposi con l’avvicinarsi dell’esordio in campionato.Coach Gagliardi comincia la sfida con De Lellis, Percan, Gabbaidini, Porzio e Facchinetti. Barone libero. Al di al della rete il collega ed ex Salvatore Albanese schiera Angelelli, Kostadinova, Boccia, Mauriello, Piscopo e Maffei. Assente la centrale Valentina Russo, out per un infortunio.Caserta gioca pulito cercando di applicare tutte el direttive del suo coach. Il punteggio premia subito le rosanero che vanno a condurre e controllare il parziale senza problemi. (25-16)Più equilibrato il secondo parziale. In campo le stesse formazioni. Montella prova la fuga(9-12). La Volalto, dove l’imperativo rimane quello di provare schemi, reagisce immediatamente. Gabbiadini mette in fila una serie di battute vincenti e le rosanero ribaltano l’inerzia della contesa. ( 15-12). Il set si mantiene, però, equilibrato sino al 21-21. Poi Caserta piazza un break di 4-0 e chiude i giochi. (25-21)Caoch Albanese rimette in campo Santin al posto di Boccia. Caserta conferma il suo sestetto iniziale con Barone libero. L’inizio è caratterizzato da un discreto equilibrio, poi la Voallto fa il vuoto. (12-6). Botarelli rileva il capitano Percan. Le irpine provano a ritornare sulle forti rivali, ma le rosanero controllano e vanno a chiudere agevolmente i giochi. (25-19).Prossime sfide per le volatine domenica 4 ottobre. Casillo e compagne saranno impegnate nel torneo di Cisterna insieme alle locali ed Aversa. Tre formazioni di A2 per due test decisamente interessanti.

Digeneralmanager

Il derby speciale di Fabio Tito: “Non sarà una gara come le altre, ma penso solo a vincere con la Casertana”

Fabio Tito in azione (Foto Vincenzo Di Monda)

Amichevole in famiglia oggi per la Casertana che a Marcianise ha affrontato la Berretti. Nel dopo partita Fabio Tito ha parlato del prossimo appuntamento di campionato non prima però di esprimere il proprio rammarico per non aver vinto contro il Matera sabato scorso: “I rimpianti ci sono perché potevamo vincere contro un avversario ridotto in dieci per l’espulsione di Zanchi. Loro sono stati anche un po’ fortunati perché abbiamo sbagliato molto sotto porta. Ma adesso siamo concentrati sulla gara del Menti e abbiamo già voltato pagina. Quella contro la Juve Stabia sarà una partita importantissima trattandosi di un derby che tutti vogliono vincere. Sarà il mio derby? Non sarà una partita come le altre essendo di Castellammare. Ma gioco con la Casertana e scenderò in campo per vincere. Troveremo un avversario carico dopo il pari beffa con la Paganese. Saranno ancora più arrabbiati e dovremo fare molta attenzione”. Infine una battuta sulla vicenda stadio che sta catalizzando l’attenzione della piazza: “Siamo assolutamente concentrati solo sul calcio giocato. Tutto ciò che accade al di fuori non ci interessa. Sono cose di cui si occupa la società e noi non ci faremo distrarre da tutte queste voci”.

Digeneralmanager

“Domenica al Museo”, Belvedere di San Leucio e Museo di Arte contemporanea aperti gratuitamente il prossimo 4 ottobre. Ricco “cartellone” anche alla Reggia

belvedere2Sarà una domenica all’insegna dell’arte e della cultura quella del prossimo 4 ottobre a Caserta. Il Belvedere Reale di San Leucio ed il Museo di Arte Contemporanea (presso il Centro dei Servizi Sociali e Culturali Sant’Agostino di via Mazzini) saranno aperti gratuitamente grazie all’adesione del Comune di Caserta all’iniziativa “Domenica al Museo”, promossa dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo. In particolare il Museo della seta del Real Belvedere di San Leucio, ha previsto 10 orari diversi di visita con guida specializzata (9.30; 10.00; 10.30; 11.00; 11.30; 12.00; 15.30; 16.00; 16.30; 17.00) lungo il percorso che si snoda attraverso la sezione di archeologia industriale, gli Appartamenti Reali e i Giardini. Il biglietto d’ingresso sarà gratuito per tutti con guida obbligatoria, al costo di 1,00 a persona (gratis per i bambini fino a 6 anni). Per info e prenotazioni (consigliata per gruppi): Tel. 0823.301817; 0823.273158Ufficio prenotazioni 0823.273151;  E-mail: belvedere@comune.caserta.it .Sempre domenica 4 ottobre alle ore 10,30 al Museo d’Arte Contemporanea Mac3 sarà inaugurata la mostra SURVIVORS, una collettiva con gli artisti Angelo Maisto, Gino Quinto e Felix Policastro, curata da Massimo Sgroi ed Alfredo Fontanella. L’evento, con ingresso gratuito, è stato realizzato in occasione della Giornata Nazionale delle Famiglie al Museo. Durante l’inaugurazione è previsto uno spazio “Nati per leggere”, in collaborazione con l’Associazione socio-culturale Chiedilo alla Luna.  Le volontarie del Programma Nati per Leggere proporranno una ricca selezione di storie sul tema ambientale per i bambini da 0 a 6 anni accompagnati dalle loro famiglie.La mostra nasce dalla volontà di porre all’attenzione delle famiglie, in particolare alla parte più giovane di esse, il problema della difesa ecologica del nostro territorio. I tre artisti (Angelo Maisto, Felix Policastro e Luigi Quinto) – spiegano i curatori – hanno un rapporto assolutamente diversificato con l’elemento naturale, sia nell’uso dei materiali, sia nel modo concettuale diverso di affrontare il problema. Pittura, scultura ed installazioni creano un percorso assolutamente innovativo e percettivo nella relazione con la visione che l’arte ha dell’ambiente naturale.Per informazioni: Mac3Museo Arte Contemporanea, Via Mazzini, 16 –  Caserta; Tel 0823 273803 . Orari: lunedì – mercoledì – venerdì ore 9.00 – 13.00; martedì – giovedì ore 9.00 – 13.00 e 15.00 – 17.00 .

Giornata particolare anche per la Reggia dove sarà proposto il percorso tattile ed olfattivo per soddisfare l’esigenza di conoscenza e percezione di un giardino storico in un itinerario adatto a ogni tipo di pubblico. Il tour si svolge nel Giardino Inglese, seguendo il sentiero che conduce verso il lago grande. Sono previste soste per individuare e riconoscere le specie botaniche più significative attraverso l’esperienza tattile-olfattiva. Infatti campioni botanici freschi e/o essiccati di alcune delle specie vegetali centenarie in particolare fiori, frutti, foglie e rametti secondo le stagioni sono disposti in contenitori divisi in più scomparti. L’appuntamento è all’ingresso del giardino inglese ore 10.30 primo gruppo ed ore 12.00 secondo gruppo, il percorso dura 1 ora e per partecipare è obbligatoria la prenotazione con email. In occasione della prima domenica del mese l’ingresso agli Appartamenti storici della  Reggia sarà gratuito mentre il Parco sarà visitabile a pagamento (biglietto 5 euro, gratis fino a 18 anni e ridotto da 18 a 25 anni).

 

Digeneralmanager

Real Maceratese, rischio euforia dopo la vittoria contro il Comprensorio Atellano

deluciasLa Real Maceratese è tornata al lavoro dopo il trionfo nel match casalingo contro il Comprensorio Atellano. Una vittoria fortemente voluta dalla compagine del presidente Andrea Guida e dei vicepresidenti Giuseppe Iannotta e Giuseppe Criscuolo, contenti di veder volare la propria compagine verso le posizioni di testa. Ma guai a farsi prendere dalla troppa euforia. I maceratesi di Giuseppe Cicala non hanno alcuna intenzione di cullarsi sulla doppia vittoria consecutiva ed infatti stanno preparando con la consueta concentrazione la sfida di sabato a Santa Maria La Fossa. Determinante ai fini del risultato, con il goal che ha sbloccato il punteggio sabato, il capitano Antonio De Lucia. Il difensore classe ’86 preferisce anteporre sempre le logiche di gruppo alle gioie personali: “E’ stata una partita molto combattuta, diventa utile per ampliare la nostra striscia positiva. Bisogna pensare sempre in meglio e lavorare settimana per settimana. Il nostro punto di forza è il gruppo, dobbiamo remare tutti verso un unico scopo”. Grande gioia per il goal che ha delle dediche ben precise: “Sono molto contento più per il gruppo che a livello personale. L’importante è che, insieme al goal di Trotta, siamo riusciti a portare a casa il risultato. Ringrazio per questo il gruppo e lo staff per la fiducia, eleggendomi a capitano del gruppo. La dedica va alla mia famiglia, soprattutto a mio padre che crede in me sin da piccolo, ed ai dirigenti della Real Maceratese, tra cui il dg Mezzacapo ed il team manager Costantino, che mi hanno dato l’opportunità di tornare in Promozione”. Cresciuto nella Maddalonese, De Lucia ha vestito le maglie della Casertana, Hermes Casagiove, Vis San Nicola, San Nicola e San Marco Evangelista, prima di approdare a Macerata Campania. E’ uno di quei calciatori che bada al sodo, senza fare tanti giri di parole: “Con la Juve Pro Poggiomarino abbiamo perso con un buon quoziente di sfortuna. Ora ci prepariamo alla sfida di sabato contro il Santa Maria La Fossa. Sarà una partita molto dura. Si tratta di una neopromossa, con giocatori e l’allenatore validi. Noi scendiamo in campo con la nostra forza, giochiamo dappertutto, poi vediamo cosa dice il campo”.

Digeneralmanager

Dell’Agnello ‘blocca’ Siva: “Gioca solo se è al 100%”

Coach Dell'Agnello

Coach Dell’Agnello

Si avvicina a grandi passi l’opening day della Lega A e cresce l’attesa anche in casa bianconera in vista della delicata trasferta di Masnago contro Varese. Le condizioni di Peyton Siva tengono in ansia tutta la Juvecaserta; coach Sandro Dell’Agnello è intervenuto a “Cestisticamente Parlando”, il rotocalco settimanale di Radio PrimaRete Caserta (95.00 Mhz F.M. oppure in streaming su www.radioprimarete.it). Queste le sue dichiarazioni

Quali sensazioni per il suo debutto sulla panchina della JuveCaserta?

“Caserta è stato un posto importante nella mia carriera, le sensazioni sono buone, la squadra si è allenata bene, sono molto fiducioso, al di là del fatto che Downs è con noi da poco e Siva verrà rivalutata la sua presenza nell’imminenza della partita di Varese”.

Quali sono gli obiettivi che avete raggiunto nel precampionato?

“Siamo un po’ in ritardo con la preparazione e con la chimica di squadra, considerando che Jones è Downs sono con noi soltanto da pochi giorni”.

Una sua idea sul campionato?

“Ho visto diverse squadre, ma almeno la metà non le conosco, quindi dobbiamo aspettare un attimo per capire le nostre ambizioni stagionali. Al completo, credo che riusciremo a toglierci molte soddisfazioni”.

Siva sarà in campo a Varese?

“Molto probabilmente non ci sarà. Se sabato non sarà al 101%, non lo rischieremo”.

Cosa cambia con o senza Siva?

“Cambia tutto, lui è il nostro play, quello che ci dà inventiva, se non ci dovesse essere dovremmo cambiare le nostre alchimie tattiche”.

Ti aspetti uno scatto dai suoi possibili sostituti (Giuri, El Amin…)?

“Giuri è una garanzia, anche se è un giocatore diverso da Siva.

Riguardo El Amin, spero di non mandarlo ancora di più in confusione rispetto al suo naturale ruolo”.

Cosa ha impedito ad El Amin di esprimere al meglio il suo potenziale?

“Noi abbiamo costruito la squadra sfruttando al meglio le caratteristiche dei nostri giocatori. El Amin, pur non essendo una punta di diamante della squadra, deve darci un supporto importante dalla panchina”.

Gaddefors verrà tesserato?

“È una situazione che, considerando sia le positività che le criticità, stiamo valutando attentamente questa faccenda”.

Downs come sta?

“Clinicamente è guarito, fisicamente deve ancora entrare in ritmo, proprio per quanto attiene alla partita”.

Digeneralmanager

Juve Stabia-Casertana ricordando Catello Mari…

Uno striscione per Catello Mari

Uno striscione per Catello Mari

Sabato Juve Stabia-Casertana sarà anche l’occasione per ricordare Catello Mari. Il 16 aprile 2006 il difensore della Cavese perse la vita in un incidente stradale proprio mentre stava facendo ritorno a Castellammare dopo i festeggiamenti per la promozione in C1. Due anni a Caserta dal 2002 al 2004 con 58 presenze e 3 gol. Ragazzo splendido che entrò subito nei cuori dei tifosi instaurando un rapporto innanzitutto di amicizia con loro. Era voluto bene da tutte le tifoserie e viene costantemente ricordato dalle vespe e dai rossoblù. Sabato al ‘Menti’ non mancheranno cori per lui.

Digeneralmanager

Musica, arte e solidarietà: venerdì al Kingston il party di Adotta un mattone

adotta un mattone il partyMusica e solidarietà venerdì 2 ottobre al Kingston club di San Nicola la Strada con il party di Adotta un mattone. L’iniziativa, fortemente voluta dall’associazione casertana Formazione Solidale, mira a dare continuità alla significativa raccolta fondi avviata lo scorso anno e ad informare quanti hanno adottato mattoncini sullo stato dei lavori della scuola di formazione professionale in Senegal. Appuntamento venerdì alle 21.00 al Kingston club. “L’evento – ha spiegato il presidente di Formazione Solidale, Angelo Agnisola – rappresenta l’occasione per trascorrere una piacevole serata di musica e divertimento solidale insieme ai tanti amici che hanno sostenuto l’iniziativa e per testimoniare lo stato di avanzamento dei lavori della nostra scuola in Senegal. La campagna Adotta un mattone è stata più che fruttifera ma per portare avanti i nostri progetti abbiamo ancora bisogno dell’aiuto di quanti ci hanno sostenuto fin qui. Adotta un mattone accompagnerà la mission della nostra associazione fino a quando non avremo completamente ultimato i lavori della scuola”. Una serata non solo di musica, nel corso dell’evento è previsto infatti l’intervento di Marilù Poledro e degli allievi del laboratorio di danze e tamburi a cornice del sud Italia.A calcare il palcoscenico nella serata di venerdì saranno Luca Rossi insieme a Pasquale Ziccardi (basso), Michele Signore (mandoloncello e violino) e Pietro Cioffi (piano); Rawelgue du Burkina Faso ovvero performance di percussioni africane; Gerry Marcello & I parto da Napoli cui seguirà il dj set di La Boum “80’s Revolution”, Andrew Preesident “Soul, Funky, Disco” e Talpa “Future-Trap”. A fare da sfondo saranno le suggestive immagini scattate nel corso dei numerosi viaggi di Formazione solidale, che raccontano in maniera del tutto unica ed emozionante la realtà in cui l’associazione opera da diverso tempo.  Per ulteriori informazioni è possibile consultare il sito www.formazionesolidale.org.

Digeneralmanager

VIDEO – Casertavecchia, al Duomo la messa per San Michele Arcangelo patrono della polizia

CASERTAVECCHIA DUOMOSi è tenuta ieri mattina a Casertavecchia la festa della polizia di Stato, con una celebrazione liturgica in onore di San Michele Arcangelo, santo patrono proclamato tale il 29 settembre del 1949 da Papa Pio XII. San Michele infatti viene ricordato come comandante dell’esercito celeste contro gli angeli ribelli del diavolo. A far da sfondo alla cerimonia lo splendido Duomo di Casertavecchia. La cerimonia, che ha avuto inizio alle ore 11 circa, è stata officiata dal Vescovo di Caserta Monsignor Giovanni D’Alise e concelebrata dal Cappellano della Polizia di Stato, Don Claudio Nutrito. Presente il personale della polizia di Caserta e non solo, con le massime autorità civili e militari della provincia di Terra di lavoro, tra cui il commissario prefettizio Maria Grazia Nicolò. Ad ascoltare la messa anche i familiari delle “vittime del dovere”, dei “caduti in servizio” e le Sezioni Anps.

GUARDA IL SERVIZIO