Archivio mensile dicembre 2014

Digeneralmanager

Botti proibiti, ancora sequestri a Napoli e Orta di Atella da parte dei Carabinieri di Marcianise

materialeNella mattinata di oggi 31 Dicembre 2014, in Napoli e Orta di Atella, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Marcianise e quelli della Stazione di Orta di Atella, hanno sequestrato, in due distinte operazioni, oltre 100 Kg di materiale esplodente. Nel corso della perquisizione effettuata a Orta di Atella, sono state sorprese due persone mentre erano intende a vendere fuochi di artificio appartenenti alla categoria per la quale è vietata la vendita senza la prescritta autorizzazione. In questo caso, parte del materiale sequestrato, è stato rinvenuto all’interno di una vettura parcheggiata poco distante dalla bancarella adibita alla vendita. La seconda operazione è stata effettuata in Napoli nel quartiere Ponticelli, dove all’interno di uno stanzino ricavato in un palazzo, è stato rinvenuto materiale esplosivo non classificato del tipo pirotecnico, detenuto da un giovane che  si occupava della vendita in  strada.

Digeneralmanager

Basket under 19, Pasta Reggia ko al Pala Avenali

dngLa Juve Caserta non riesce nell’impresa di espugnare il Pala Avenali  nel recupero della quinta giornata di campionato ,complice anche l’assenza di pedine importanti come Marra, influenzato, e Vadi Tealdi e Fabbry ancora fuori per problemi fisici.  Caserta parte con personalita’, senza alcun timore riverenziale nei confronti della capolista e si trova avanti 8-4 al 3′. Romeo prova a tenere con delle buone giocate, ma i campani sono di nuovo avanti al 5′ per 10-14. Un parziale di 9-0 dei padroni di casa ribalta la situazione e Merola e Corbo  sono  costretti a chiamare timeout dopo cinque minuti davvero ben giocati . Nei 2′ finali Caserta torna sotto grazie alle penetrazioni di De Franciscis, contro cui l’attenta difesa della Virtus non riesce a fare nulla , ed i primo quarto si chiude con un 20 a 18. Il secondo quarto vede la Virtus  allungare con dei buoni contropiede, la difesa fa il resto costringendo spesso Caserta a tirare sul filo dei 24”. Per sette minuti Caserta non trova canestro e Merola decide di aver visto abbastanza, altro timeout. Al rientro in campo si vede qualcosa di meglio, ma ormai la Virtus e’ scappata e conclude il primo tempo in vantaggio di 12 (35-23). Nel secondo tempo Caserta si affida all’ estro di De Franciscis per restare in scia e arrivare anche al -9, ma Roma con la precisione di  Romeo, letale da tre,  disorienta Caserta e tocca anche il +18 al 27′. La Juve Caserta  ha Cirillo che non ha nessuna intenzione di arrendersi e con Spera sotto le plance rimane attaccata alla partita, e il terzo quarto finisce 55-43. Ultimo quarto,  Caserta gioca il tutto per tutto e arriva fino al -10, ma uno sfondamento in un momento caldo dell’incontro rischia di compromettere tutto. Romeo riprende a martellare la retina, e i padroni di casa reggono l’urto degli avversari. Caserta perde le staffe quando l’incontro potrebbe essere ancora ripreso, e Capuano si vede fischiare un fallo tecnico . De Franciscis, Damiano e Cirillo spingono i campani nuovamente fino al -10 al 39′, ma ormai e’ troppo tardi , e il risultato finale si chiude con un  75-63 .

Pasta Reggia Caserta: All. Corbo V.All. Merola

Di Martino, Capuano 7, Gravina, De Franciscis 15, Cirillo 13, Damiano 14, Pascariello, Lamberti, Russo, Avizzano 3, Nacca 2, Spera 9. All. Merola.

Virtus Eurobk: All.Bonora V.All.Tonolli

Gai, Alviti 12, Belloni, Enihe, Romeo 28, Pirino 3, Salari 15, Finamore, Sorge, Dell’Oca 5, Tarquinio 12, De Angelis. All. Bonora

Digeneralmanager

Dimensione D-uomo, la musica di Luca Rossi nelle chiese campane

Luca RossiLe porte delle chiese della Campania saranno aperte questo inverno per accogliere il nuovo spettacolo di Luca Rossi: Dimensione D-uomo. L’artista casertano, virtuoso delle tammorre e promotore della cultura popolare in Italia e all’estero è in scena con questo inedito progetto che riconduce le tammorre e i ritmi della tradizione all’interno di molte chiese della provincia campana. L’iniziativa sponsorizzata dall’EPT (Ente Provinciale per il Turismo) rappresenta un’occasione di valorizzazione dei luoghi  non frequentati dal turismo di massa: Vitulazio, Teverola, Maddaloni, per citarne alcuni, che nondimeno provano a tenere vivo il valore del passato come momento di cultura e aggregazione. La suggestiva formazione in quartetto sviluppa un percorso attraverso la preghiera popolare, che, come nelle corde dell’artista campano, prova a legare passato e futuro attraverso inedite riletture ed introduzione di elementi originali. Insomma si tratta di un’esperienza ricca di sorprese che va vissuta più che raccontata.

Ecco le date:

26/12 – Polvica – Chiesa di San Vincenzo Ferreri – ore 18.00

4/1- Maddaloni – Chiesa di San Benedetto – ore 18.00

5/1- Vitulazio – chiesa di Santa Maria Agnena – ore 20.00

6/1 – Teverola- Chiesa di San Giuseppe Operaio – ore 19.00

Digeneralmanager

Botti illegali alla vigilia di Capodanno: doppia operazione a Trentola Ducenta e San Cipriano d’Aversa

botti1Vendevano botti illegali alla vigilia di Capodanno. A Trentola Ducenta i Carabinieri della locale stazione, unitamente agli artificieri del Reparto Operativo – Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Caserta,  nel corso di un servizio finalizzato a contrastare il dilagante fenomeno della vendita dei fuochi illegali, in occasione dei festeggiamenti per il nuovo anno, hanno denunciato alla competente autorità giudiziaria  4 persone tra cui il titolare di un esercizio commerciale del luogo. Gli stessi sono stati sorpresi mentre, nei pressi del negozio di uno dei denunciati, vendevano, materiale esplosivo. La successiva perquisizione ha consentito di ritrovare e sequestrare materiale pirotecnico per un totale di 433 kg. Analoga operazione a San Cipriano d’Aversa dove i Carabinieri della stazione di Casal di Principe hanno denunciato per “commercio e omessa denuncia di materie esplodenti” un cinquantottenne del luogo, trovato in possesso di 30kg di botti illegali. Intanto come ogni anno si rinnovano in questo giorno i consigli della Polizia di Stato. Poche le regole da seguire ma di estrema importanza se si vuole salutare il nuovo anno con qualche piccolo gioco pirotecnico evitando che un giorno di festa si trasformi in una disavventura.  Gli articoli vanno acquistati solo da rivenditori autorizzati, non sulle bancarelle. Evitare di far scoppiare i botti in posti chiusi o sui balconi delle abitazioni, il luogo indicato, se proprio si deve, è un grande spazio all’aperto, con i ‘giochi’ sempre lontani dal corpo e senza dimenticare di indossare un abbigliamento consono, evitando quindi tessuti facilmente infiammabili come pile e tute acetate. Mai perdere di vista i bambini e mai farli avvicinare ai botti. Verso di loro l’attenzione dei genitori deve essere massima.  Infine, non va dimenticato il cosiddetto ‘pericolo del giorno dopo’, quando la gente scende in strada, torna a popolare le piazze e si reca nei parchi. E’ tipico in questi momenti ritrovarsi vicino il classico ordigno inesploso. E’ importante non avvicinarsi e non tentare di raccoglierlo.

botti2

Digeneralmanager

San Cipriano d’Aversa, spacciava eroina: in manette cittadino tunisino

droga - venditaDetenzione e spaccio di stupefacenti. A San Cipriano d’Aversa  i Carabinieri della  stazione di Grazzanise hanno arrestato, in flagranza di reato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e resistenza a pubblico ufficiale il cittadino tunisino Hamdi Mourad 34 anni,  di fatto domiciliato ad Arezzo. L’uomo, nel corso di un servizio di controllo del territorio è stato notato transitare a piedi e con fare sospetto, in corso Umberto I. Lo stesso, alla vista dei militari dell’Arma ha tentato di sottrarsi al controllo spintonando i Carabinieri e fuggendo a piedi per circa 2 km. A nulla è valso però il tentativo di fuga poiché è stato raggiunto e bloccato. Durante la corsa, inoltre, il tunisino ha tentato di disfarsi di involucro risultato contenere 16 gr di eroina recuperata e sottoposta a sequestro. Pertanto è stato accompagnato presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere  e posto a disposizione della competente Autorità Giudiziaria.

Digeneralmanager

Vento gelido e temperature sotto lo zero: cade la neve anche a Caserta

neve2Il gelo sferza anche la Provincia di Caserta, da Nord a Sud, e le temperature precipitano vertiginosamente. Vento gelido e qualche fiocco di neve, la provincia sembra essere stretta dalla morsa del freddo, con possibili conseguenti disagi soprattutto per la viabilità. Le zone più colpite dal maltempo e dal freddo sono le zone interne, le zone di montagna, Casertavecchia, Garzano, e le diverse frazioni quasi isolate a causa del gelo in strada, ma anche la zona del Matese dove la temperatura ha raggiunto -10°. E mentre al Nord le temperature sono polari, da noi ci si può ancora considerare fortunati perché le temperature dovrebbero aumentare, anche se di poco, già a partire dal fine settimana. Un freddo intenso quello percepito stanotte ( intorno ai -7°) anche a causa del vento, ma quello che ci attende è un Capodanno in bianco, qualche fiocco di neve infatti, ha contribuito, già a partire da ieri sera, ad imbiancare Terra di Lavoro e continuerà a farlo nelle prossime ore. Un evento entusiasmante che ha immediatamente riscaldato il popolo del web  che si è scatenato con foto, tag, post e la celebre frase “E fuori nevica”. neve 1Ma attenzione, appena le temperature cominceranno a rialzarsi arriverà la pioggia, prevista nella giornata di domenica, come confermato dall’ufficio meteo e rilevamento dati di Teleprima guidato dal meteorologo Gianni De Santis. Intanto dal Comune di Caserta fanno sapere che non si segnalano, comunque, al momento particolari emergenze. Il Comando di Polizia Municipale sta coordinando le operazioni di controllo del territorio attraverso i propri agenti, con i volontari del nucleo di Protezione civile comunale, in coordinamento con il Servizio Volontariato Giovanile della Protezione Civile Nazionale e la società Cqm che cura il Global Strade. Le maggiori criticità si registrano al momento nelle frazioni pedemontane del capoluogo e nelle strade di accesso ad esse, nonché sulle rampe di ingresso e di uscita della Variante Anas, dove il traffico risulta rallentato anche in conseguenza di un autoarticolato bloccato di traverso sulla carreggiata. Problemi anche nei sottopassi e sui cavalcavia della città. La Polizia Municipale raccomanda – si legge in una nota- di limitare l’utilizzo delle automobili, soprattutto nelle strade secondarie e periferiche, prestando attenzione all’osservanza dei limiti di velocità e al rispetto della distanza di sicurezza tra i veicoli. Si raccomanda altresì prudenza ai pedoni sui tratti ancora ghiacciati dei marciapiedi e degli attraversamenti pedonali. Il Nucleo comunale di Protezione civile sta provvedendo, già dalla notte scorsa, allo spargimento di sale nelle strade a maggiore criticità per ripristinare completamente i collegamenti viari con tutte le frazioni cittadine, a partire da quelle pedemontane.

neve5

neve3

Digeneralmanager

Primarie, la direzione del PD Campania vota il rinvio al primo febbraio

pd

Le primarie che nessuno sembra volere, salvo Andrea Cozzolino e Vincenzo De Luca, i due candidati che da settimane sono in campo per proporsi alla guida della Regione Campania. Ieri sera la direzione regionale del partito le ha spostate per la terza volta, dopo che era slittata già la date del 14 dicembre. Non si terranno nemmeno l’undici gennaio bensì il primo di febbraio, salvo nuovo contr’ordini della direzione nazionale. Ufficialmente il nuovo rinvio è stato spiegato con la necessità di dare più tempo ai coordinamenti provinciali per mettere a punto la complessa macchina organizzativa, la verità è che invece si vuole prendere altro tempo nel tentativo di individuare un nome che sia talmente autorevole e al di sopra della parti da rendere inutili le primarie, di partito o di coalizione che siano, nella convinzione che se davvero si andasse alla conta tra De Luca e Cozzolino sarebbe uno scontro frontale e senza esclusione di colpi. La speranzella di Matteo Renzi, e probabilmente degli alleati del Pd in Campania, è che alla fine riesca il pressing che da mesi il primo ministro sta portando su Raffaele Cantone, magistrato anticorruzione, perché si assuma l’onere di guidare l’assalto alla traballante maggioranza di Stefano Caldoro. Una candidatura, quella di Cantone, vista con estremo favore anche da Sel e dalle altre componenti minori della coalizione, risulterebbe probabilmente così forte da scompaginare non solo i giochi nel Pd ma anche nella coalizione avversa. Lo sa bene Caldoro che infatti in attesa di vedere le mosse degli avversari continua a dire che la sua ricandidatura alla presidenza della Regione Campania non è affatto scontata. Tornando alla decisione della direzione regionale c’è da dire che né De Luca né Cozzolino l’hanno presa bene. L’ex assessore di Bassolino ha messo subito le mani avanti: se si tratta di un rinvio tecnico – ha fatto sapere – bene. Ma se qualcuno pensa di rinviare le primarie per poi annullarle del tutto questo qualcuno deve sapere che è rischioso annullare con la prepotenza i processi di partecipazione democratica. E un brivido passa sulla schiena di molti quando si va a vedere la percentuale dei votanti in Emilia Romagna e in Calabria, due regioni che sono andate al voto di recente e dove nemmeno un elettore su due si è recato alle urne. Lo spauracchio dell’astensione probabilmente fa più paura dello scontro tra De Luca e Cozzolino. (a.e.)

Digeneralmanager

JuveCaserta, Sam Young firma la rescissione: coach Esposito vuole Jackson

young jacksonEntro la fine dell’anno Sam Young dovrebbe firmare la rescissione con la JuveCaserta. Il club si è già accordato con l’agente del giocatore per l’uscita dal contratto, in modo da poter tornare ad operare immediatamente sul mercato e spendere l’ultimo tesseramento per il quale, probabilmente, non servirà il visto. La Pasta Reggia ha infatti individuato già da tempo il giocatore utile a questa squadra: è Jarrius Jackson, guardia attualmente in forza all’Azzurro Napoli, ammirato in serie A l’anno scorso con la casacca di Cremona. Legato alla Campania per motivi familiari, Jackson è da tempo pronto a vestire i colori bianconeri. Si dovrebbe convincere la dirigenza partenopea a lasciar andare il giocatore, che potrebbe allenarsi con la nuova squadra nel prossimo anno. La Juve, nell’attesa, si è guardata intorno e coach Enzo Esposito è pronto anche ad incassare un eventuale esito negativo nella trattativa con Jackson, comunque avviata già da tempo. Young dovrebbe rescindere domani e, nella peggiore ipotesi, le parti si diranno addio con l’anno nuovo. Un anno che comincerà in salita per gli amanti della pallacanestro casertana.

Marco Petriccione

Digeneralmanager

Meteo, temperature in picchiata: Del Gaudio mobilita la Polizia Municipale e la Protezione civile

neveSta facendo freddo, ce ne siamo accorti tutti. E l’allerta per le condizioni avverse del tempo, già massima nelle zone dell’alto casertano in gran parte ricoperte di neve, si trasferisce anche alle…latitudini del capoluogo.Il sindaco Pio Del Gaudio ha lanciato l’allarme: “Polizia Municipale e Protezione Civile sono in allerta riguardo alle segnalazioni della Protezione Civile della Regione Campania per una fase di avverse condizioni meteo previste fino alla serata di domani, con possibilità di nevicate anche a quote collinari, con venti forti da nord-est. Si raccomanda di limitare la circolazione veicolare e di prestare attenzione alle strutture soggette alle sollecitazioni dei venti e alle alberature”.

 

Digeneralmanager

S.Maria CV: novemila euro dalla Provincia per la manutenzione del Liceo Nevio

nevioStamani la Giunta Provinciale ha approvato l’impegno di spesa per il progetto di manutenzione straordinaria del Liceo Classico ‘Cneo Nevio’ di Santa Maria Capua Vetere. La storica sede dell’Istituto è stata dichiarata inagibile a seguito del distacco di parti di intonaco dalle voltine dell’ultimo solaio causate dalle abbondanti infiltrazioni d’acqua provenienti dalla copertura. Secondo la perizia redatta dall’Ufficio Tecnico della Provincia di Caserta l’impegno di spesa è stato stimato in oltre 9mila euro. La Giunta Provinciale, attraverso la delibera di stamani, ha affidato i lavori alla ditta già affidataria di altri interventi di manutenzione in corso presso il Liceo. Proprio durante gli stessi si sono verificati i distacchi di intonaco. La ditta, impegnata sul posto per i lavori principali, eseguirà, quindi, anche i lavori complementari agli stessi patti. Nelle more degli interventi è stata poi trovata una soluzione che eliminerà il disagio dei doppi turni degli studenti.