Archivio mensile settembre 2014

Digeneralmanager

Carinola, ruba duemila litri di mosto: donna di 36 anni deferita in stato di libertà

 

Carabinieri: presentazione logo bicentenario dell'armaA Carinola i Carabinieri della locale stazione hanno deferito, in stato di libertà, una trentaseienne del luogo, responsabile di furto aggravato. Nella circostanza, i militari dell’arma, durante una perquisizione all’interno della proprietà della donna, hanno rinvenuto e sequestrato 2 tini contenenti 2.000 litri di mosto macinato, del tipo aglianico, frutto della lavorazione di uva indebitamente asportata la sera precedente dall’interno di un vigneto sito quel comune. Nel corso dello stesso controllo i carabinieri, in collaborazione con personale tecnico della società “ENEL”, hanno anche accertato che la deferita aveva realizzato un allaccio abusivo alla rete elettrica pubblica per alimentare la propria abitazione. il mosto rinvenuto è stato restituito all’avente diritto.

 

Digeneralmanager

Sarebbe stata avvistata nel Molise la sedicenne scomparsa da sabato

VerrilloGiorgia Verrillo, la ragazza di 16 anni della provincia di Caserta, che frequenta la scuola a Cassino e che da sabato non dà più notizie sarebbe stata avvistata in Molise. Una telefonata alla caserma dei carabinieri di Venafro segnalava la presenza della ragazza, poco dopo le 16, sulla Statale 85. Le ricerche sono state quindi estese nella provincia. La 16enne di San Pietro Infine sabato scorso era uscita di casa per andare a scuola a Cassino, ma non è mai rientrata. I genitori hanno presentato denuncia di scomparsa al Commissariato di Cassino.

Digeneralmanager

Cesa, coltiva marijuana nel garage di casa: 27enne ai domiciliari

cesa drogaA Cesa i Carabinieri  hanno arrestato, in flagranza di reato  per il reato di produzione, coltivazione e detenzione illecita di sostanze stupefacenti,  Arciprete Sossio, 27 anni, del luogo. L’uomo, a seguito di perquisizione domiciliare, è stato trovato in possesso di 12 piante di marijuana alte ciascuna mt 1,20 circa, coltivate all’interno di vasi posizionati nella sua abitazione, e di gr. 12 della medesima sostanza, già essiccata, custodita in una scatola nascosta nel bagno dell’alloggio. Nel corso delle operazioni di controllo, all’interno del garage di pertinenza dell’appartamento, sono state rinvenute attrezzature per la coltivazione ed essiccatura delle piante. Tutto quanto rinvenuto è stato sottoposto a sequestro. L’Arciprete, invece,  è stato sottoposto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione a disposizione della competente Autorità Giudiziaria.

Digeneralmanager

Al Duel Village la prima di “Perez”

perezAl Duel Village di Caserta la ‘prima’ di ‘Perez’. Il nuovo film di Edoardo De Angelis con Luca Zingaretti, Marco D’Amore, Simona Tabasco, Tony Laudadio, Gianpaolo Fabrizio, Massimiliano Gallo e tanti altri. L’appuntamento con regista e cast è per giovedì 2 ottobre alle ore 21. Per l’occasione sono state allestite due sale per un totale di oltre 800 posti per consentire a tutti di partecipare all’evento. L’opera seconda di De Angelis, presentata fuori concorso all’ultima Mostra del cinema di Venezia, è un noir, ambientato nel centro direzionale di Napoli, che mostra le difficoltà di riscatto di un avvocato minacciato dalla violenza del mondo a cui appartiene e della società criminale che lo assedia. Il protagonista è Demetrio Perez, magistralmente interpretato da Luca Zingaretti, un avvocato d’ufficio che difende i delinquenti, i dimenticati, i perdenti. La sua carriera è sfumata con il suo matrimonio, di cui Tea, la figlia, è l’unico bagliore. Rassegnato e inerte, si trascina nella vita, lasciando che siano gli altri a scegliere per lui. In un giorno come tanti a Napoli assiste Luca Buglione, capo camorrista che ha deciso di collaborare con la Giustizia ma alle sue regole. Determinato a recuperare una partita di preziosi diamanti nascosti nella pancia di un toro, Buglione propone a Perez uno scambio. Se l’avvocato lo aiuterà nell’impresa, lui troverà modo e occasione per incastrare Francesco Corvino, giovane camorrista rivale che ha una relazione con Tea. L’amore per la figlia lo esorterà finalmente all’azione, cambiando il suo destino di ignavo. Il soggetto e la sceneggiatura del film sono di Edoardo De Angelis e Filippo Gravino. Le musiche di Riccardo Ceres.

Digeneralmanager

Processo Cosentino, depone Nicola Ferraro: “Nicola non conosceva Valente”

Nicola FerraroNicola Cosentino e l’ex presidente del Consorzio dei rifiuti Caserta 4 Giuseppe Valente non avevano alcun tipo di rapporto nel periodo in cui l’ente, tra la fine del 1999 e il 2000, bandì e aggiudicò la gara d’appalto ai fratelli Orsi, imprenditori vicini al clan Bidognetti”. A rivelarlo nell’udienza del processo a carico dell’ex sottosegretario del Pdl in corso al tribunale di Santa Maria Capua Vetere è l’imprenditore dei rifiuti Nicola Ferraro, ex consigliere regionale dell’Udeur condannato in Appello per concorso esterno in associazione camorristica e tuttora sottoposto all’obbligo di dimora presso il Comune di Roma. Ferraro risponde in sede di controesame alle domande di Agostino De Caro, legale di Cosentino, imputato in questo procedimento per concorso esterno; le sue affermazioni assumono grande rilevanza alla luce della testimonianza che proprio Valente dovrà rendere nel processo il 16 ottobre prossimo.
L’ex presidente Ce4 dovrebbe infatti confermare l’ipotesi accusatoria della Dda, ossia che Cosentino fu il regista dell’operazione che portò gli Orsi, vicini al clan Bidognetti, ad aggiudicarsi la gara indetta dal Ce4 per trovare il partner privato che avrebbe dovuto gestire la raccolta in ben 20 comuni del Casertano con enormi introiti economici. Ferraro dice di parlare “per conoscenza diretta“. “So per certo – ha raccontato – che Cosentino non sapesse chi era Valente prima che questo divenisse presidente del Ce4; Valente infatti era un uomo dell’allora sindaco di Mondragone Ugo Conte. Dopo la sua nomina di certo i due avranno avuto rapporti ma comunque non li ho mai visti insieme, anche perché io nel 2000 ruppi con Cosentino proprio quando capii che l’appalto Ce4 sarebbe andato agli Orsi. E quello per Nicola fu un grave errore; se mi fossi aggiudicato l’appalto forse non ci sarebbe stato questo processo e Cosentino ne avrebbe giovato anche politicamente; dopo la rottura passai da Forza Italia all’Udeur ed è probabile che se non avesse rotto con me Cosentino avrebbe vinto nel 2005 anche le elezioni provinciali”.
Ferraro ricorda poi quando vide gli Orsi nell’ufficio di Cosentino proprio nel periodo precedente all’aggiudicazione della gara, circostanza che provocò la rottura con il politico. A controesame terminato, il pm della DDA Alessandro Milita chiede più volte a Ferraro se è sicuro che Cosentino e Valente non avessero rapporti, scatenando la reazione dell’avvocato dell’ex deputato. “Il teste ha già risposto – sbotta De Caro – è inutile fare la stessa domanda otto volte“.

Digeneralmanager

Metropolitana di Caserta, domani arriva Caldoro per aprire il cantiere

caldoroDomani, martedì 30 settembre,alle ore 10,00, in via Deledda, verrà inaugurato il cantiere dell’opera “Connessione Stradale Da/Per la Stazione di Caserta Est del Sistema Ferroviario Metropolitano della Provincia di Caserta – 1° Lotto” del PiuEuropa Caserta. A seguire, l’opera verrà brevemente illustrata agli intervenuti. Con il sindaco Pio Del Gaudio e l’assessore all’Urbanistica Giuseppe Greco interverrà il presidente della Regione Campania, Stefano Caldoro.

Digeneralmanager

Aversa, per la Maddalena Sagliocco in audizione in Regione

EX OSPEDALE LA MADDALENA AVERSAGiovedì prossimo, 2 ottobre, il sindaco di Aversa Giuseppe Sagliocco, sarà in audizione presso la Commissione consiliare regionale speciale per la trasparenza in merito all’avviso di manifestazione di interesse per la valorizzazione del complesso della Maddalena. La convocazione è stata chiesta dal Sindaco Giuseppe Sagliocco che venerdì scorso ha chiesto al Presidente della Giunta regionale Stefano Caldoro di “voler convocare, con ogni urgenza, un tavolo istituzionale per l’esame del Procedimento per interventi di valorizzazione del complesso immobiliare della Maddalena”. Il coinvolgimento della Regione è stato necessario tenuto conto della competenza regionale in tema di verifica e controllo degli atti delle ASL, nonché della complessità e delicatezza della problematica e della forte attenzione della Città verso il futuro recupero e valorizzazione dell’immobile della Maddalena. Sagliocco, invece, non parteciperà all’incontro convocato dal Direttore Generale dell’Asl di Caserta Paolo Menduni, in programma per mercoledì prossimo, primo ottobre. “Con un atto di giunta – ha detto Sagliocco – avevamo invitato Menduni al ritiro dell’avviso pubblico, per poi attivare un tavolo di concertazione istituzionale. Poiché ad oggi, rispetto a tale richiesta non risulta adottato alcun provvedimento, perdurando la volontà di non accoglimento dell’ invito dell’Amministrazione Comunale, non prenderò parte al tavolo convocato da Menduni, interpretando così la volontà palesemente espressa nel corso dell’adunanza aperta di Consiglio Comunale da parte dei diversi Rappresentanti Politici, dei rappresentanti di alcune associazioni operanti sul territorio e dai numerosi cittadini intervenuti all’incontro”. Nel contempo, però, il Sindaco Sagliocco ha anche incontrato il Governatore della Regione Campania Stefano Caldoro esponendogli la situazione ed invitandolo “a voler valutare tale complessa situazione adottando ogni utile provvedimento rispetto alla avviata procedura da parte dell’Asl Caserta, promuovendo azioni concertative e riavviando l’ imprescindibile percorso sinergico auspicato dall’intera collettività”.

Digeneralmanager

Arnaldo e Marco Fiori alla Libreria Spartacus di Santa Maria CV

libreria spartacoL’appuntamento, per il ciclo “Scrittori in carta e ossa. Una sera con…”, alla Libreria Spartaco di via Martucci a Santa Maria Capua Vetere , è per giovedì 2 ottobre 2014, alle ore 18.Padre e figlio, entrambi autori davvero originali: Arnaldo Fiori mette nero su bianco la sua teoria del “vero egoista”, una sorta di vademecum, nel libro “Tu sei felice, lo sai?” (ed. GalassiaArte); quello di Marco Fiori, invece,  è l’insieme delle più bizzarre risposte all’annuncio “AAA Bella 25enne offresi”, raccolte nel libro “Sono un uomo pulito dentro e fuori” (ed. Mondadori). L’appuntamento, per il ciclo “Scrittori in carta e ossa. Una sera con…”, nella Libreria Spartaco di via Martucci a Santa Maria Capua Vetere (Ce), è per giovedì 2 ottobre 2014, alle ore 18.

Digeneralmanager

JuveCaserta, trionfo al trofeo Irtet: Reggio Emilia cede all’overtime.. ma coach Molin conta i feriti

VitaliUn trionfo in grande stile quello della JuveCaserta al trofeo Irtet – Città di Caserta. Battuta in finale anche Reggio Emilia, la favorita della competizione, in virtù di una prova corale di altissimo livello, considerato il momento della stagione. Mancavano Tommasini e Sergio, mancheranno, purtroppo, Scott e Young. Eh già, perchè nel corso del match i due lunghi della Pasta Reggia si sono aggiunti ad una lista di infortunati che adesso è davvero troppo lunga. Scott ha rimediato probabilmente una distorsione al ginocchio destro, mentre per Young potrebbe trattarsi addirittura di stiramento all’adduttore. Ecco perchè passa in secondo piano la cronaca, che ha comunque visto una Pasta Reggia pimpante rimontare su Diener e compagni, ed allungare a metà gara, prima di essere nuovamente raggiunta sul finale. A pochi secondi dalla fine, sotto di due lunghezze, è stata di Ron Moore la giocata decisiva: entrata in area, fallo e canestro, con possibilità di vincere a 7” dal termine. La mano dalla lunetta tuttavia ha tremato e la partita è proseguita all’overtime, dove i ragazzi di coach Molin hanno dimostrato caparbietà e qualità, in grado di battere anche un’avversaria come la Reggiana (orfana, va detto, di Lavrinovic). Nota di merito per Howell: il pivot ha raggiunto finalmente una discreta condizione e si è fatto notare per l’incredibile attitudine a rimbalzo (21 a referto), oltre che per le discrete doti realizzative (15 marcature). A fine gara il trofeo per il primo posto si è aggiunto a quello individuale, vinto da Young nella gara delle schiacciate. Il rammarico però resta per le notizie che vengono dall’infermieria. Nelle prossime ore, in questo senso, ci saranno degli aggiornamenti. La speranza è che non si debba ricorrere al mercato.

Digeneralmanager

Due rumeni senza fissa dimora arrestati a Lusciano: si scagliano contro i carabinieri

carabinieri1Questa notte, in Lusciano i carabinieri del radiomobile del Reparto Territoriale di Aversa hanno tratto in arresto Ciobanu Daniel, 25 anni, e  Mandache Marius Ovidiu, 27 anni, entrambi rumeni ed  in Italia senza fissa dimora. I due, che poco prima dell’intervento dei carabinieri avevano aggredito, per futili motivi, personale sanitario a bordo di autombulanza del 118, si sono scagliati anche contro i militari dell’arma giunti sul posto per ristabilire l’ordine. Nella circostanza i due alla vista dei carabinieri li hanno aggrediti con calci e pugni cercando di eludere il controllo di polizia. Con non poche difficoltà e grazie anche all’ausilio di altre pattuglie dell’Arma in circuito i carabinieri sono riusciti a bloccarli e metterli in sicurezza. Durante l’accompagnamento negli uffici uno dei due fermati, il Mandache, nonostante fosse bloccato con le manette di sicurezza, ha iniziato a scalciare contro la portiera dell’autovettura militare, danneggiandola. Gli arrestati, espletate sono stati associati presso la casa circondariale di Santa Maria C.V.