Archivio mensile agosto 2014

Digeneralmanager

Casertana, esordio positivo a Reggio Calabria: Cruciani e Mancino siglano il pareggio

(foto sportcasertano.it)

(foto sportcasertano.it)

Inizia con un pareggio la stagione nella nuova Lega Pro unica della Casertana. Un 2-2 ricco di emozioni al ‘Granillo’ di Reggio Calabria giunto dopo un match combattutissimo solo nella ripresa. Stavolta Casertana tradita dal suo punto forte, al difesa: due errori che da tempo non si vedevano, due ingenuità che hanno permesso ai reggini di rimontare la partita. Primo tempo, comunque, dominato dai locali. Gregucci senza prime punte. A Cissè infortunato si è aggiunta l’indisponibilità di Diakitè alle prese con una contrattura. Caturano e Favetta a casa in attesa di altra sistemazione. Al centro dell’attacco Cunzi pronto a creare scompiglio nella difesa amaranto. 4-3-3 per Cozza che affida il reparto avanzato a Di Michele, Masini e Insigne. Partenza veemente dei padroni di casa che provano subito a mettere le cose in chiaro con inserimenti e un corner che però non preoccupa Fumagalli. L’atteggiamento ospite non è certo remissivo. L’imprevedibilità di Cunzi non dà punti di riferimento alla difesa reggina, ma la prima palla gol la creano i calabresi con una incursione di Di Lorenzo sulla sinistra, passaggio smarcante per Masini che conclude a botta sicura, ma Fumagalli salva d’istinto. Sul corner inzuccata ancora di Masini, ma mira imprecisa. Il numero nove è scatenato e chiama ancora in causa Fumagalli al 21’ quando beffa i difensori centrali e ci prova dalla stessa posizione di pochi minuti prima. Medesimo risultato e palla in corner. Spingono come forsennati i padroni di casa e quando il cronometro segna il 26’ nuova chance per Di Michele che entra in area e ci prova, Fumagalli se la cava con i piedi. Sono avvisaglie del vantaggio che arriva puntualmente al 37’ quando la difesa rossoblù si addormenta lasciando pista libera alla velocità di Roberto Insigne. L’ex perugino non sbaglia e sigla l’1-0. Senza attaccanti puri la Casertana non riesce a dare profondità alla manovra perdendo sistematicamente palla negli ultimi venticinque metri. Due di recupero e si torna negli spogliatoi.

La rirpesa si apre con un tiro di Cruciani sugli sviluppi di un angolo, ma pallone abbondantemente alto.  Gregucci sposta Mancino al centro dell’attacco e Cunzi a destra. Una spizzata del numero dieci offre ad Alessandro un buon pallone, ma conclude in controbalzo ed è tutto facile per Kovacsik. Casertana con un piglio diverso e capace di pareggiare al 55’ con Cruciani: assist al bacio di Alessandro e freddezza da attaccante per il piccolo centrocampista che bissa così il gol dello scorso 10 agosto in Tim Cup. Non contento lo stesso Cruciani ci prova poco dopo con una staffilata che il portiere respinge e i difensori poi perfezionano il disimpegno. Si rifanno vivi gli uomini di Cozza che nel frattempo sostituisce Di Michele con Louzada. Al 61’ da una punizione di Dall’Oglio, sbuca Insigne che si coordina al volo e sembra riuscire a battere Fumagalli, ma il portierone salva nuovamente con un colpo di reni strozzando l’urlo del gol ai tifosi dietro la sua porta. Dall’altra parte ci prova Cunzi prima di lasciare il posto ad Antonazzo. Palla che sfila alla destra del portiere. Dopo il cambio Dall’Oglio-Salandria, bolide di Insigne alzato in angolo da Fumagalli. Gara decisamente più equilibrata nel secondo tempo e sul capovolgimento di fronte i falchetti graffiano ancora. Nuovamente Alessandro che dà il via all’azione del sorpasso. Colpo di testa di Cruciani, Kovacsik si salva, la palla resta in area e Mancino è il più esto di tutti e fa 1-2 facendo esplodere i tifosi a pochi passi da lui. La Reggina attacca a testa bassa e serve nuovamente la prontezza di riflessi di Fumagalli al 74’ per evitare ad Insigne di siglare il 2-2. Ma lo ‘scugnizzo’ rimanda l’appuntamento con la doppietta all’85 quando riceve un assist perfetto dal neo entrato Viola, difesa casertana affettata e pari che non fa una grinza. Sei minuti di recupero, la Casertana controlla, prova qualche sortita offensiva ma finisce 2-2, tutto sommato buon punto.

Leggilo anche su sportcasertano.it

Digeneralmanager

Continuava a perseguitare la sua ex, carcere per un 28enne di Marcianise

carabinieri1I carabinieri della Stazione di Marcianise, presso la locale casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere, hanno dato esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di Antonio Silvestre, 28 anni, del posto. La misura cautelare è scaturita dalla denuncia sporta dalla ex fidanzata dell’uomo, che già nel mese di aprile 2014, aveva riferito dei continui atti persecutori subiti ad opera del Silvestre che non accettava la fine della loro relazione amorosa. Tali atti persecutori sarebbero consistiti in appostamenti, pedinamenti, minacce ed ingiurie. In un primo momento, nei confronti dell’uomo, era stata stabilita una misura cautelare meno afflittiva consistente del divieto di avvicinamento alla parte offesa. Tuttavia l’indagato incurante delle imposizioni prescritte, soprattutto nell’ultimo periodo,  aveva posto in essere continue violazioni dell’obbligo di non avvicinamento, aggravando la propria posizione giuridica.  Tutte le violazioni sono state segnalate da parte dei carabinieri di Marcianise alla competente Autorità Giudiziaria che ha emesso il provvedimento, notificato al Silvestre in carcere ove lo stesso  si trova ristretto dallo scorso agosto per  maltrattamenti in famiglia.

Digeneralmanager

Spacciatore al rione Tescione e Vanvitelli, la Squadra Mobile arresta 33enne

narcosNella serata di ieri personale della Squadra Mobile di Caserta ha arrestato il 33enne Armando Grillo, dedito allo spaccio di droga in particolare nel rione Tescione e nel rione Vanvitelli, due popolosi quartieri. L’uomo è stato colto in flagrante mentre cedeva lo stupefacente ad un cliente. Nel corso della perquisizione venivano sequestrate 19 dosi di cocaina, pronte per la distribuzione, e denaro contante frutto dell’attività illecita.

Digeneralmanager

Peppino Di Capri incanta il Borgo e stasera è la volta dei Tiromancino

di capriSul palco sette elementi, tutti vestiti di bianco: un colpo d’occhio notevole per il pubblico presente in sala. Sulle prime note sono le vocalist ad annunciarlo agli spettatori: “Signori, Peppino Di Capri”. E lui sale, anche lui all white, si accomoda al pianoforte e intona ‘Luna Caprese’. Comincia così la seconda serata evento nel Teatro della Torre della 44esima edizione di ‘Settembre al Borgo’ diretta da Nunzio Areni. Il pubblico in sala canta i suoi più grandi successi facendo compiere a Casertavecchia un salto indietro nella musica degli anni ’60 e ’70. Standing ovation per ‘Un grande amore e niente più’, poi è toccato all’applauditissima ‘Roberta’ e a ‘Saint Tropez’: queste le canzoni più seguite dal pubblico in platea. Sul palco del Teatro della Torre Peppino Di Capri ha intonato due sue nuove canzoni che saranno inserite nel disco in uscita ad ottobre: ‘Dimmi chi è’ e ‘Love in Capri’ che è stata annunciata come “l’inno della bellissima isola”. La trascinante ‘E mò e mò’ ha entusiasmato i fans coinvolti altrettanto con ‘Pazzerella’, intonata con solo pianoforte e voce. La chiusura è affidata alla celeberrima ‘Champagne’, una delle canzoni italiane più famose del mondo che ha compiuto quarant’anni. In piazza Duomo, intanto, le esibizioni degli attori del Nuovo Spazio Teatro continuano ad incantare il Borgo con la ‘Lucrezia vendicata’ di Shakespeare. Affascinano Casertavecchia anche le proiezioni in 3D che riportano scene medioevali sulla facciata del Duomo. Prosegue poi con successo il contest ‘Scatta una foto’ su Instagram che mette in palio ogni giorno per il vincitore due biglietti per assistere allo spettacolo serale nel Teatro della Torre. Questa sera, domenica 31 agosto, sono attesi sul palco del Teatro, i ‘Tiromancino’.

Digeneralmanager

Giovedì la Casertana si presenta ai suoi tifosi in piazza S.Anna

tifoLa Casertana si presenta ufficialmente alla città. Il club rossoblu ha scelto un luogo simbolo di casertanità per salutare i propri tifosi alla vigilia della prima uscita stagionale allo stadio ‘Pinto’. Sarà Piazza S. Anna lo sfondo della presentazione della Casertana 2014-15. L’appuntamento è per giovedì 4 settembre alle ore 20,30. Società e squadra saliranno sul palco per ricevere l’abbraccio del popolo di fede rossoblu. Nel corso della serata ‘Maurizio Ha Fuso & The Bleachers’ proporranno un’inedita versione live dell’inno ufficiale dei falchetti ‘Everybody Let’s go Casertana’.

Digeneralmanager

D’Anna, nuovo attacco: “Renzi e Caldoro hanno emarginato la provincia di Caserta”

d'anna nuovaLa Provincia di Salerno porta a casa 40 milioni per rilanciare lo scalo aereo di Pontecagnano, la Regione si prepara a stipulare un accordo di programma per dirottare fondi europei sui comuni dell’Alta Irpinia. E Caserta? “Caserta sembra essere diventata solo il granaio a cui attingere i voti per mantenere un assetto di potere che piaccia al capoluogo di regione ed emargina Terra di Lavoro”. Parole di Vincenzo D’Anna, onnipresente senatore di Gal-Fi, che se la prende con il governo Renzi e non tralascia occasione per menare fendenti all’indirizzo del Governatore Stefano Caldoro. “Il premier Renzi e il governatore Caldoro relegano la provincia di Caserta all’emarginazione”, così attacca il senatore forzista. “Nel decreto “sblocca Italia” – spiega D’Anna – non c’è nessuna traccia del finanziamento dell’aeroporto di Grazzanise e dell’autostrada Caserta-Benevento pure da tempo individuati dal Cipe tra le opere prioritarie da realizzare per il rilancio socio-economico di Terra di Lavoro. Il presidente Caldoro – insiste ancora D’Anna – chiede una discussione sui programmi concreti da allargare anche al Pd dal quale, a fine legislatura, invoca benevolenza. Non è dato sapere se in questa singolare iniziativa politica che il governatore intende intraprendere con il Partito Democratico sia previsto qualche specifico punto che riguardi anche la provincia di Caserta”.

Digeneralmanager

Settembre al Borgo, domani è la volta di Tiromancino e Francesco Piccolo

tiromancinoCavalieri in armi, proiezioni sul Duomo di immagini medievali: in una sola notte Casertavecchia ritrova la propria identità culturale nel segno voluto dal direttore artistico Nunzio Areni. “Il Borgo delle Meraviglie” è un po’ spettacolo, un po’ installazione visuale e sonora, un po’ performance. Così ha preso il via la 44 esima edizione di “Settembre al Borgo” e così proseguirà fino al 7 settembre. Ogni giorno alle 19,30 i visitatori del borgo riscopriranno grazie agli attori del NuovoSpazioTeatro la vocazione storica di un luogo in cui il tempo sembra essersi fermato per magia. Dopo Les Trois Magnifiques e Irene Grandi la macchina del festival prosegue. Domani, domenica 31 agosto, alle 20,45 i Tiromancino suoneranno per i loro fan nel teatro della Torre le canzoni del nuovo album “Indagine su un sentimento” (biglietto d’ingresso: euro 20 più diritti di prevendita). Il quintetto eseguirà anche i suoi maggiori successi: da “La descrizione di un attimo” a “Due destini”. Nel pomeriggio, alle 18,30, presso la chiesa dell’Annunziata di Casertavecchia, Francesco Piccolo presenterà il suo ultimo libro “Il desiderio di essere come tutti”, vincitore del premio Strega 2014. Nel corso dell’incontro, che sarà moderato dal giornalista Francesco de Core, lo scrittore illustrerà i temi centrali del lavoro.

Digeneralmanager

Settembre al Borgo 2014, il racconto della prima giornata: da Les Trois Magnifiques ad Irene Grandi

NuovoSpazioTeatroE’ partita la 44esima edizione di ‘Settembre al Borgo’, con la direzione artistica di Nunzio Areni. Sono stati gli attori del Nuovo Spazio Teatro a tagliare simbolicamente il nastro del Festival, impossessandosi della piazza del Duomo e mettendo in scena con forza dirompente la ‘Lucrezia vendicata’, tratta dal poema shakespeariano. E Shakespeare è stato proprio il primo dei tre temi centrali del Borgo delle Meraviglie, un viaggio itinerante con le strutture fisiche del borgo di Casertavecchia. Poi, nel Duomo gremito, la performance di ‘Les Trois Magnifiques’: Naseer Shamma (liuto arabo), Ashraf Sharif Khan (sitar) e Carlos Piñana (chitarra flamenca), accompagnati da Miguel Angel Orango (percussioni), hanno incantato il pubblico con uno spettacolo musicale che ha fuso sonorità arabe, irachene e spagnole in un solo suono. “Le geografie delle nostre provenienze – ha dichiarato Naseer Shamma – sono assolutamente differenti ma l’anima, l’anima della musica che suoniamo insieme è assolutamente la stessa. È condividere una visione su un livello più alto della percezione; ecco perché la nostra musica  vola senza prigioni. Non si tratta di suonare su dei normali stilemi di musica etnica; bisogna andare oltre, in quel luogo in cui tutto può avvenire. Diamo sempre molto spazio all’improvvisazione, questo ci fa sentire liberi e provoca un grande feeling fra noi ed il pubblico”. Irene GrandiCompleto nero, pantaloni strappati e solito caschetto biondo impertinente, invece, per Irene Grandi, che ha chiuso la prima giornata salendo sul palco del teatro della Torre con la sua band. E’ stata ‘Alle porte del sogno’ ad aprire il suo ‘Acoustica Tour’, un percorso interiore con un crescendo di emozioni. “Casertavecchia è uno spettacolo nello spettacolo”, così Irene Grandi ha salutato Caserta soffermandosi sulla suggestiva location che porta indietro nei ricordi e poi ha infiammato la platea con ‘Bruci la città’. Intanto cresce l’attesa per il concerto di Peppino Di Capri, in programma stasera al Teatro della Torre di Casertavecchia.

Digeneralmanager

Calci e pugni alla madre, minorenne di Maddaloni bloccato dai Carabinieri

A Maddaloni i Carabinieri della locale stazione hanno arrestato, in flagranza dei reati danneggiamento, percosse e tentata estorsione un minorenne A.D. I militari dell’Arma, a seguito della richiesta di intervento pervenuta sul 112, sono giunti in via Montella dove hanno sorpreso il giovane in stato di agitazione, mentre danneggiava vasi e porte dell’abitazione ed aggrediva verbalmente e fisicamente con calci e pugni la madre. La successiva denuncia presentata dalla vittima ha permesso di apprendere che, nella circostanza, il predetto aveva tentato di estorcerle la somma di euro 170 e che, già in altre occasioni, si era reso responsabile di simili condotte.  L’arrestato, pertanto, è stato accompagnato presso il centro di prima accoglienza sito a Napoli, via Colli Aminei, e posto a disposizione della competente Autorità Giudiziaria.

Digeneralmanager

Premio ‘Settembre al Borgo 2014’, domani il riconoscimento per Francesco Piccolo

piccoloDomani, domenica 31 agosto, alle ore 18:30, presso la chiesa dell’Annunziata di Casertavecchia, lo scrittore Francesco Piccolo riceverà il Premio “Settembre al Borgo 2014”, istituito quest’anno e riservato ad un personaggio casertano del mondo della cultura che si è distinto per la qualità della sua produzione artistica e per l’attenzione riservata alla sua terra d’origine. Il Presidente della Provincia di Caserta, Domenico Zinzi, consegnerà a Piccolo una scultura commissionata dalla Provincia e realizzata da Alberto Grant raffigurante il leone stilobate rappresentato all’interno del Duomo di Casertavecchia. Precedentemente lo scrittore presenterà al pubblico la sua ultima opera “Il desiderio di essere come tutti”, vincitrice del premio Strega 2014. Nel corso dell’incontro, che sarà moderato dal giornalista Francesco de Core, redattore capo del quotidiano “Il Mattino”, Piccolo illustrerà i temi centrali del suo ultimo lavoro, con un’attenzione particolare rivolta al suo stretto rapporto con la città di Caserta, luogo in cui è nato e cresciuto e che è stato fonte di ispirazione di molti dei suoi lavori. Durante l’appuntamento lo scrittore casertano interagirà con il pubblico presente.