Archivio mensile febbraio 2014

Digeneralmanager

Gestione energetica di Enti locali e aziende, due giovani imprenditori casertani presentano un progetto innovativo

sunUn progetto di Ricerca Industriale e di Sviluppo Sperimentale che ha l’obiettivo di creare una piattaforma software di supporto alle decisioni strategiche nella gestione energetica di Enti locali e Aziende,  progetto che vede come soggetto attuatore il Comune di Caserta e che beneficia del partenariato del Dipartimento di Scienze e Tecnologie Ambientali della SUN e del Centro Ricerche Aerospaziali di Capua. E’ stato presentato oggi al Dipartimento di Scienze e Tecnologie Ambientali della Seconda Università degli Studi di Napoli diretto dal Professor Paolo Pedone. Il progetto è nato da una idea di due giovani imprenditori casertani, Andrea Della Peruta  di Bidata (Sviluppo e gestione di sistemi informatici innovativi per la pubblica amministrazione), e Giuseppe Capobianco di E-MOTIVE Srl (politiche di governance di energie sostenibili, coordinamento di Paes e sviluppo delle risorse rinnovabili). “I requisiti tecnologico/innovativi del progetto ha spiegato Andrea Della Peruta, team leader dell’iniziativa imprenditoriale saranno utili a gestire azioni ed interventi da degli Enti locali su tutto il territorio nell’ambito delle iniziative di sostenibilità energetico/ambientale e nella attuazione degli obiettivi descritti nei Piani di Azione per l’Energia Sostenibile”. Soddisfazione è stata espressa dall’Assessore alle Politiche Energetiche del Comune di Caserta,  Massimiliano Palmiero, per l’iniziativa che vede il comune capoluogo soggetto attuatore del progetto. “L’utilità di questa piattaforma ha spiegato l’Assessore Palmiero nasce dalla volontà di estrarre informazioni complesse da grandi quantità di dati, in tempo reale, spesso non accumulabili e a creare condizioni di sviluppo economico per le imprese locali al fine di soddisfare le esigenze di formazione / informazione e di comunicazione di singoli cittadini e gruppi associativi, oltre ad aprire spazi di incremento occupazionale di figure a professionalità avanzate”. Il progetto di Ricerca Industriale e di Sviluppo Sperimentale SIDECO ha avviato il suo cronoprogramma il primo gennaio 2014 ed avrà uno sviluppo delle attività di durata biennale e dovrà concludersi entro il dicembre del 2015.

Digeneralmanager

Concussione, violenza sessuale e calunnia: Donato Ceglie rinviato a giudizio, il processo il prossimo 10 giugno

DonatoIl magistrato Donato Ceglie, sostituto alla procura generale di Napoli, è stato rinviato a giudizio con le accuse di concussione per costrizione, violenza sessuale e calunnia. Lo ha deciso oggi il gup del Tribunale di Roma Maria Agrimi. Il processo comincerà il 10 giugno davanti alla quarta sezione del Tribunale. Secondo l’accusa, Ceglie, all’epoca dei fatti Pubblico Ministero  alla procura di Santa Maria Capua Vetere, abusando del suo potere avrebbe costretto Rosaria Granata, moglie di un imprenditore che era il principale imputato di una inchiesta di cui il magistrato era titolare, a rapporti sessuali prospettando una serie di benefici riguardanti il fallimento dell’azienda. La donna fu denunciata da Ceglie per calunnia e diffamazione in seguito ad alcuni sms ed e-mail da lei inviati al pm in cui faceva riferimento alla loro relazione. Per tale accusa il pm di Roma Barbara Sargenti ha chiesto l’archiviazione (il legale di Ceglie, avvocato Giuseppe Fusco, si è opposto all’archiviazione sostenendo che ci troviamo di fronte a un caso di stalking). La decisione del gup è stata accolta con soddisfazione dall’avvocato Giulia De Lerma, il legale della Granata che si è costituita parte civile. ”Il rinvio a giudizio sgombra il campo dalle accuse di stalking che erano state rivolte alla signora Granata anche in articoli di stampa. Abbiamo scelto di non replicare confidando nell’operato della magistratura. E la decisione di oggi rappresenta una prima importante tappa di questa vicenda giudiziaria. Siamo convinti che dal dibattimento emergerà la verità e la fondatezza della ricostruzione dei fatti fornita dalla signora Granata’‘.

Digeneralmanager

JuveCaserta, presentato Ron Moore: “Felice di essere qui, vinciamo il derby e andiamo ai playoff”

???????????????????Ronald Moore, il nuovo playmaker della JuveCaserta, è stato presentato al PalaMaggiò con una conferenza stampa, al fianco del presidente Barbagallo e di coach Molin. Un mix di timidezza e positività, per un atleta che sembra consapevole delle proprie responsabilità e, soprattutto, della grande chance che gli sta offrendo Caserta in questo momento della sua carriera. Una carriera che è cambiata all’improvviso, dopo i terribili avvenimenti in Ucraina che lo hanno obbligato a lasciare la città e la squadra con cui stava giocando un buon campionato. Arrivato a Caserta ha subito trovato un collegamento diretto tra la sua nuova città e Philadelhia. Un collegamento che si chiama Sean Colson: “Conosco bene Sean, in estate ci vediamo, lui ora è diventato un allenatore quindi aiuta molto i bambini che muovono i primi passi nel basket, a Philadelphia, li aiuta a migliorarsi.” Poi Ron ha parlato dell’imminente derby contro Avellino che attende la Juve domenica sera: “So molto bene che domenica c’è una partita importante, sono molto eccitato che la mia prima gara sia così importante, ovviamente voglio vincere, sia perché è il mio esordio, sia per i fans e per la città. Mi piacciono le grandi occasioni ed i grandi match – ha continuato Moore – come piacciono a tutti i giocatori. Mi trovo a mio agio in queste situazioni e se mi capita l’ultimo tiro può solo farmi piacere.” Poi è stato il turno di coach Molin, sempre sul prossimo match al PalaMaggiò: “Da quando Avellino ha rinunciato a Dean e Richardson la Sidigas ha trovato una chimica migliore, esprimendosi con più determinazione ed equilibrio. È fatta da giocatori esperti e tecnicamente validi e lo ha ampiamente dimostrato nelle ultime gare. La battaglia – ha concluso Molin – si vincerà sotto le plance”.

GUARDA IL SERVIZIO CON LE PAROLE DI RON MOORE E COACH MOLIN

Digeneralmanager

Pallavolo, la Exton Aversa in terra lucana a caccia dell’ennesimo successo

exton 30 novE’ stata una settimana molto intensa quella trascorsa in casa dellaExton Volleyball Aversa. Dall’iniziativa “A scuola di  volley” che ha portato gli atleti normanni ad avviare un percorso formativo e ludico con il Liceo Statale “Jommelli” e la Scuola Media “Pascoli” alla preparazione per il match che si disputerà domenica, 2 marzo, alle ore 18, in casa del Parco Grancia Potenza, valevole per la diciassettesima giornata del girone G del campionato di serie B2 maschile di pallavolo. Una settimana che la squadra del Presidente Sergio Di Meo vuol chiudere nel migliore dei modi in casa di un’avversaria che alla vigilia del match si preannuncia molto più che ostica. La capolista aversana, ancora imbattuta in campionato, sa che contro i lucani non sarà affatto una passeggiata. Le ventidue lunghezze che separano, infatti, la Exton Volleyball Aversa, a quota quarantadue, dal Parco Grancia Potenza, nono con venti punti, non sono sufficienti a far presagire una gara semplice. Lo conferma il capitano normanno Fabio Francese: «Sulla carta sembrerebbe un match agevole per noi – dice – considerando la classifica, ma in realtà nasconderà molte insidie. La squadra lucana tra le mura amiche è difficile da battere ed ha individualità importanti che con l’aiuto del proprio pubblico sono solite esprimersi al meglio. Siamo consapevoli che si tratterà di una ennesima battaglia che vogliamo vincere». «Si potrebbe pensare – aggiunge Francese – che noi, dopo aver ottenuto quindici vittorie consecutive su altrettanti incontri disputati in campionato, potremmo sentirci appagati. Invece, non è così ed abbiamo sempre più fame di vittorie. Ecco perché siamo pronti ad andare a Potenza con la voglia di vincere e portare a casa altri tre punti importantissimi, con la speranza di aumentare il nostro vantaggio di otto punti sulla seconda Natura Energie Lagonegro che giocherà un match difficilissimo in casa dei Lirsa Koala Ottaviano». In più occasioni, anche domenica scorsa, il Presidente Sergio Di Meo ha ribadito quanto non si possa abbassare la guardia per l’importanza del match in Basilicata che potrebbe consentire alla Exton Volleyball Aversa, dopo aver conseguito la sedicesima vittoria, di pensare già al futuro. Per la squadra di coach Ignazio Nappa, dunque, l’imperativo è vincere per continuare una scalata che ha portato la squadra normanna all’attenzione del panorama mediatico e sportivo nazionale. Per questo motivo, la Exton Volleyball Aversa, come numerose società sportive ed atleti di grandissimo prestigio nazionale, ha deciso di schierarsi contro l’omofobia, sostenendo la campagna #allacciamoli lanciata da Paddy Power e Fondazione Cannavò. In occasione del match di domenica, 2 marzo 2014, in casa del Parco Grancia Potenza, Francese e compagni indosseranno scarpe con i lacci arcobaleno, simbolo di una battaglia che è importante vincere per i diritti di tutti e che vede la Exton Volleyball Aversa in prima fila.

Digeneralmanager

Governo Renzi, Caserta a bocca asciutta. Carlo Marino: “Fare i capibastone di gruppetti più o meno numerosi non paga”

Carlo MarinoCaserta (ma c’era da dubitarne?) è rimasta a bocca asciutta: nella squadra di governo di Matteo Renzi non c’è nessun casertano del Pd, ai renziani di Terra di Lavoro non rimane che gioire per la nomina di Angelo Rughetti che più di una volta negli ultimi mesi è stato da queste parti. Magra soddisfazione. Del resto, un partito che negli ultimi anni si è caratterizzato più che  altro per le risse interne e le guerre scatenate tra le varie fazioni, non è che potesse aspettarsi molto di più. Come riconosce Carlo Marino, capocorrente dei renziani di Terra di Lavoro, che esulta per la nomina di Rughetti ma nel contempo non può che prendere atto del modesto peso specifico che la Provincia casertana esprime anche in questo che dovrebbe essere il governo del cambiamento. “L’assenza di uno sforzo collettivo– riconosce Marino –  la tendenza ossessiva a dividersi in correnti e sottocorrenti senza avere una visione d’insieme del partito, fanno sì che mentre le altre province, come Salerno e Benevento, sono rappresentate, Caserta resta ancora una volta a guardare. Giocare sempre e solo per sé, non riuscire ad aggregare e fare squadra davvero, fare i capibastone di gruppetti più o meno numerosi sono gli atteggiamenti autolesionisti di cui il Pd casertano non è riuscito ancora a guarire. Lo diciamo da tempo: non basta indossare magliette, bisogna avere la capacità di cambiare verso negli atteggiamenti, nella prospettiva, nella scommessa di un progetto comune. Noi continuiamo a provarci, confidando che il Pd impari da quest’occasione mancata l’urgenza di ritrovarsi attorno ad un progetto per il territorio”. Che dire? Amen.

 

 

 

Digeneralmanager

Il Treno Verde di Legambiente a Caserta: trasporto pubblico? Ma qui è una giungla……

Naturalmente i cittadini di Caserta sanno bene, sulla loro pelle, che spostarsi con i mezzi pubblici in città è impresa disperata. Adesso lo sanno anche quelli del Treno Verde di Legambiente e del Gruppo Ferrovie dello Stato, che è in sosta sul binario 6 della stazione di Caserta e vi rimarrà fino a lunedì prossimo. Nell’ambito delle iniziative promosse in questi tre giorni stamattina si è svolto il trofeo Tartaruga, simpatica gara che mette in competizione i vari mezzi di trasporto possibili su un percorso tutto interno alla città; nel caso nostro la partenza era fissata dall’ospedale di via Tescione con arrivo appunto alla stazione ferroviaria. Ebbene il concorrente in bici, il consigliere comunale di Speranza per Caserta Francesco Apperti, notoriamente appassionato di due ruote, ha completato il percorso in sette minuti, l’autobus che trasportava Gianfranco Tozzi, del circolo di Legambiente di Caserta, ha impiegato tredici minuti, buon ultimo è giunto al traguardo il presidente dello stesso circolo Nicola D’Angerio che viaggiando in auto ha impiegato ben 23 minuti per giungere al traguardo. “La confusione regna sovrana nel sistema di mobilità urbana del comune di Caserta”, denuncia D’Angerio, “per questo sarebbe necessario un drastico cambio di rotta”, un cambio di rotta – aggiungiamo – che sarebbe auspicabile anche guardando i dati che le statistiche sull’uso dei mezzi pubblici impietosamente fotografano, e che collocano Caserta agli ultimissimi posti in campo nazionale. E sempre nell’ambito della manifestazione organizzata da Legambiente è stata presentata la gara di cucina “Campania Terra dei cuochi”, patrocinata dall’assessorato all’Agricoltura della Regione Campania retto da Daniela Nugnes, e che vedrà sfidarsi in una gara tra aspiranti chef i ragazzi dell’istituto alberghiero Ferraris di Caserta e i loro colleghi del Giovanni Giolitti di Torino, “perché la  Campania – ha osservato il presidente di Legambiente Campania Michele Buonomonon è solo Terra dei Fuochi ma è la regione simbolo della dieta mediterranea, sana, gustosa, fatta di prodotti di grande qualità”.

Digeneralmanager

Carnevale a Caserta, c’è anche l’associazione “Chiedilo alla luna”

sfilata in mascheraIn occasione del Carnevale, l’associazione “Chiedilo alla Luna”, nell’ambito del progetto “l’Altra età”, finanziato dalla Provincia di Caserta,  partecipa insieme al centro sociale Anziani di Caserta ed agli anziani dell’Oratorio Buon Pastore all’Evento “Carnevale Caserta” previsto per i giorni 1, 2, 3 e 4 marzo. La grande festa, organizzata dall’Associazione “Caserta Ville” con il patrocinio del Comune di Caserta e con la partecipazione della Parrocchia Buon Pastore e del comitato di quartiere Parco Vanvitelli, è alla sua terza edizione e consentirà di vivere più di una semplice ricorrenza: si trascorreranno in maschera quattro giornate in allegria e spensieratezza, all’insegna della cultura e delle tradizioni della nostra città grazie alla sinergia tra bambini, adolescenti, adulti ed anziani. L’associazione “Chiedilo alla Luna”, all’interno dell’iniziativa  presenta presso il centro anziani di via Roma, il 4 marzo alle ore 17, un incontro/laboratorio per discutere delle origini del carnevale casertano, e promuovere la realizzazione di maschere ed accessori della tradizione. Per ulteriori informazioni contattare l’associazione “Chiedilo alla Luna” all’indirizzo e-mail: info@chiediloallaluna.it.

Digeneralmanager

Mondragone, si è insediato il consiglio comunale dei ragazzi

consiglio mondragoneSi è tenuto ieri mattina l’atteso insediamento del Consiglio comunale dei Ragazzi di Mondragone. I giovanissimi consiglieri Olga Campoli, Alessia Tortora, Giovanni Papa, Maria Rita Nocella, Matteo Esposito, Saverio Caramanica, Marco Pietropaolo, Lorenzo Caterino, Martina Alvi, Michela Aversario, Vincenzo Trano, Martina Simeone, Prisca Pisano, Giacomo Villano, Karim Elati ed Elisa Piscitiello, insieme al Sindaco dei ragazzi Agata Di Nardo, sono stati protagonisti di una staffetta con i consiglieri comunali presenti. Insieme all’Assessore alla Cultura Anna Barbato ed il Sindaco Giovanni Schiappa, erano presenti i consiglieri comunali  Achille Cennami, Antonio Pagliaro, Emilio Martucci, Daniela Lumia, Luigi Mascolo, Gerardo Napolitano, Giuseppe Piazza, Carmine Del Prete, Fabio Gallo e Alessandro Pagliaro, nonché gli assessori Valerio Bertolino e Benedetto Zoccola. Il giovane Sindaco Agata Di Nardo, ha pronunciato il proprio discorso di insediamento con una sorprendente autorevolezza: “Sono giovanissima e non potrei evitare di credere che il cambiamento è possibile. Abbiamo il dovere di difendere e combattere per le nostre idee. Se un giorno dovessi diventare il Sindaco di questa città, cosa che sogno, farò di tutto per renderla la città più bella della Campania. Ringrazio tutti i candidati, a partire dai non eletti che verranno sistematicamente coinvolti nelle attività del Consiglio comunale dei ragazzi.

Digeneralmanager

Aspettando la notte degli Oscar, al Duel Village domenica due dei film “in odore” di statuetta

totoOscarUna mattina da Oscar al Duel Village domenica 2 marzo in attesa del verdetto dell’Academy che sarà pronunciato nella notte di lunedì. In sala due dei film che si contendono le pregiate statuette. Si parte alle ore 10 con la proiezione di ‘A proposito di Davis’ di Ethan e Joel Coen, due nomination, e a seguire – intorno alle 11.45 circa – ’12 anni schiavo’ di Steve McQuenn, candidato a ben 9 statuette. Nel corso della mattinata gli spettatori potranno partecipare anche al TotoOscar, promosso dall’associazione Caserta Film Lab, e concorrere così alla vincita di premi messi in palio per l’occasione. Seguirà un buffet. E’ prevista una speciale formula di abbonamento per la maratona mattutina. Domenica ricca di appuntamenti al DuelVillage dove, in serata, gli attori e registi Ciro Villano e Ciro Ceruti presenteranno il loro nuovo film ‘La legge è uguale per tutti…forse’. Una commedia degli equivoci intrisa di giallo. Le irresistibili gag dei due protagonisti e di tutto il cast – arricchito dalla presenza tra gli altri di Marzio Honorato, Riccardo Garrone, Gino Cogliandro e Gianluca Di Gennaro – saranno infatti gli ingredienti essenziali di una vicenda giudiziaria che ha il sapore di un thriller comico. D

Digeneralmanager

Recale, “Ripartiamo dall’Ambiente”: domani pomeriggio convegno nella sala consiglio

campania felixRipartono dall’ambiente i Democratici recalesi, e invitano i cittadini a discuterne con Vincenzo Cenname, sindaco di Camigliano. Sabato 1 marzo alle 18,00 nell’aula consiliare della nuova Casa comunale di Recale. «Vogliamo confrontarci con tutti i cittadini partendo dalla recente legge sulle emergenze ambientali – afferma Angelo Anemola, segretario della sezione dei Giovani Democratici – e portare al centro del dibattito l’essenziale necessità della bonifica dei nostri territori martoriati dallo sversamento dei rifiuti. Vogliamo che si possa tornare a parlare della nostra terra come di Terra di lavoro e del sole cancellando il triste nome di Terra dei fuochi. Per questo abbiamo invitato alla nostra iniziativa Vincenzo Cenname, che oltre ad essere esperto in materia ambientale è anche sindaco di Camigliano, comune che grazie alla buona azione amministrativa è tra i più virtuosi della Provincia di Caserta per l’alto tasso di raccolta differenziata (66%) ed è riuscito a mettere in campo interessanti progetti per l’ambiente anche attraverso l’utilizzo di fondi regionali. Secondo Michele Lasco, del coordinamento Ambiente del circolo PD di Recale «è giunto il momento di passare dalla denuncia alle azioni positive. Adesso abbiamo i primi strumenti normativi per contrastare l’avvelenamento delle nostre terre e tutelare la nostra salute: i risultati dipenderanno anche da come sapranno muoversi i cittadini, le Associazioni e le Amministrazioni locali.