E’ nata “Trentarighe”, associazione dei giornalisti casertani

Digeneralmanager

E’ nata “Trentarighe”, associazione dei giornalisti casertani

30 righeHanno scelto un nome emblematico “Trenta righe”, le canoniche trenta righe che spesso il caporedattore chiede al collega più giovane, insomma una paginetta, per tradurre a beneficio di chi non ha particolare dimestichezza con il gergo delle redazioni. Un’associazione di giornalisti nata “per tutelare gli interessi di una categoria che, probabilmente più di altre, in questi anni ha subito gli effetti del precariato e della precarietà“, scrivono nella nota di presentazione al sodalizio che nasce per l’impegno dei colleghi – ed amici – Giuseppe Perrotta, Antonella Palermo e Alessandro Carcaterra. E soprattutto – si legge tra le righe – che non nasce contro qualcuno quanto “per  testimoniare la nostra assoluta imparzialità rispetto alle diverse correnti e posizioni che animano il mondo del giornalismo in Campania”. In un contesto – aggiungo – eccessivamente ingessato e autoreferenziale, che probabilmente aveva necessità di una ventata di aria fresca.

a.e.

 

Info sull'autore

generalmanager administrator