Capua, concerto in piazza dei Giudici dell’associazione “Music Time”

Digeneralmanager

Capua, concerto in piazza dei Giudici dell’associazione “Music Time”

piazza dei giudiciDomani sera, alle ore 20.00, in Piazza dei Giudici a Capua, si svolgerà il saggio finale dell’Associazione musicale “Music Time”, presieduta dal Maestro Guido Di Iorio, in collaborazione con il “Forum Giovani Capua” e l’Assessorato alle politiche giovanili. Gli allievi di canto e di strumento musicale si esibiranno da solisti e in formazione d’insieme in un repertorio multistilistico orientato in prevalenza verso il genere moderno. L’evento, grazie all’impegno profuso dall’Assessore alle Politiche giovanili Guglielmo Lima, si svolgerà per la prima volta in una cornice che da sempre è stata teatro di numerose e importanti manifestazioni culturali. La serata rappresenterà la conclusione di un percorso maturato durante l’intero anno e sarà occasione di scambio culturale e umano dettato principalmente da finalità di partecipazione e condivisione.  Sarà ospite della serata il Coro Gospel “The Rhythm of the Spirit” di Riardo, in una performance che li vedrà coprotagonisti insieme agli allievi di canto dell’Associazione “Music Time”. Contrariamente a quanto si possa attendere dal concetto tradizionale di “saggio musicale”, l’Associazione musicale “Music Time” offrirà uno spettacolo inconsueto, fresco ed appassionante. Grande soddisfazione è stata espressa dall’assessore Guglielmo Lima, il quale ha evidenziato: “Un altro evento organizzato dai giovani per i giovani al fine di renderli partecipi e parte integrante della città. E’ un altro progetto a costo zero per l’Ente, finanziato da fondi regionali, e l’ennesima dimostrazione che, attraverso il rapporto tra le istituzioni ed i cittadini, è possibile realizzare momenti di attrazione”. Sulla storica e suggestiva location, ha poi aggiunto: “Ho voluto che l’iniziativa avesse luogo in Piazza dei Giudici, segno della mia volontà di stimolare l’affluenza nel centro storico, anche in considerazione degli accordi e delle intese prese con i commercianti, che rappresentano una categoria in grossa crisi, le cui istanze non possono rimanere inascoltate”. “Ci tengo a precisare – ha concluso – che sono irricevibili le lamentele sterili, distruttive, che non possono non pervenire da chi è motivato dall’intento di generare malcontento. E’ immorale e pericoloso strumentalizzare le criticità, le sofferenze dei commercianti per raggiungere obiettivi tutt’altro che nobili. E’ chiaro che il Comune di Capua vive enormi difficoltà finanziarie dalle quali non si esce certamente fomentando il malcontento, ma piuttosto facendo proposte concrete”.

Info sull'autore

generalmanager administrator